Tappe della recensione
Tutti i materiali che arrivano in redazione passano un sistema di recensione anonima (a condizione dell’osservazione da parte dell’autore delle condizioni di formalizzazione degli articoli, com indicato poi): La recensione avviene in tre tappe:
1. Esame preliminare dei materiali da parte del direttore esecutivo del numero. La decisione dell’accettazione o meno dei materiali durante questo step è legata alla corrispondenza o non corrispondezna ai temi del numero.
2. Double-blind peer review dei materiali approvati dal direttore esecutivo. La decisione dell’accettazione o meno dei materiali durante questo step è legata al contenuto dei materiali ed è seguitda da una recensione in forma libera. In caso di divergenza radicale delle opinioni tra i recensori, il redattore generalle nomina un recensore aggiuntivo.
3. Rielaborazione dei materiali accettati per la pubblicazione. La decisione dell’accettazione o meno dei materiali durante questo step è legata alla rielaborazione del testo sulla base delle annotazioni dei recensori. Se il materiale rielaborato dall’autore è inviato alla redazione in un periodo che supera i due mesi, la redazione si riserva il diritto di valutarlo come nuovo materiale e di sottoporlo a tutto il processo di recensione.
4. Regole di formalizzazione degli articoli
Si prega cortesemente di attenersi ai seguenti parametri tecnici di pubblicazione al momento della preparazione degli articoli: I materiali (a partire da 0,5 fogli a stampa a 1 foglio di stampa) devono essere redatti con carattere 14,0 TimesNewRoman, interlinea uno, con i seguenti margini: 3 cm a sinistra, 2 cm in alto e in basso e 1,5 cm a destra. Su ogni nuova pagina le note a piè di pagina con i commenti e la letteratura citata devono cominciare da 1. La nota si inserisce prima del segno di interpunzione, mentre tra le iniziali dell’autore deve esserci uno spazio (possibilmente inestendibil) Tutte le parole, espressioni e citazioni in greco antico o latino devono essere in Unicode.

I materiali devono contenere le seugenti informazioni:

- prima riga, il nome completo dell’autore e il numero identificativo del ricercatore ORCID ID (in grassetto, al centro in inglese e in russo);
- seconda riga: incarico ricoperto (non sono ammesse abbreviature delle denominazioni del posto di lavoro), grado e titolo accademico (al centro in inglese e russo);
- terza riga: indirizzo per l’invio per posta del giornale (questa informazione non sarà inserita nell’almanacco. È solo per il consiglio di redazione);
- quarta riga: città, paese (al centro)
- quinta riga: Intestazione a lettere maiuscole (in grassetto, lettere maiuscole, al centro, in inglese e in russo);
- sesta riga: lasciare vuota, poi la nota (non meno di 250 parole) e le parole chiave (giustificato, in inglese e in russo) e il testo;
- dopo il testo principale si prega di scrivere di scrivere una breve annotazione sull’autore (le pubblicazioni più importanti e gli aspetti della attività scientifica che si vorrebbero mettere in risalto).


Esempi di formalizzaione della letteratura citata nelle note a piè di pagina.
1) Per i libri: Amsler (1989) - Amsler M. Etymology and Grammatical Discourse in Late Antiquity and the Early Middle Ages. Amsterdam - Philadelphia:
John Benjamins Company, 1989.

2) Per parti di un libro: Konstan (2011). - Konstan D. Excerpting as a reading practice // Thinking through excerpts: studies on Stobaeus / Ed. by G. Reydams-Schils. Turnhout: Brepols Publishers n.v., 2011.P. 9-22.
3) Per gli articoli: Mozhajsky (2018). - Mozhajsky A.Yu. Bronze in Aegean of the Late Bronze Age: significance of metallurgy, delivering and consumption // Nonferrous Metals. 2018.No. 1. P. 43-48.